Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Facebook “rivoluziona” la traduzione automatica dei post?>

Reputation Blog

Facebook “rivoluziona” la traduzione automatica dei post

Approfondimento a cura di Reputation Manager, partner di Intesa Sanpaolo Forvalue

Facebook sta introducendo il primo modello di traduzione automatica multilingue in grado di tradurre tra qualsiasi coppia di 100 lingue senza fare affidamento sui dati in inglese.

Il nuovo “traduttore” si chiama M2M-100 e promette di rivoluzionare il metodo di traduzione del social network, ma non solo. Quando si traduce, ad esempio, dal cinese al francese, la maggior parte dei modelli multilingue incentrati sull’inglese esegue una doppia traduzione: prima dal cinese all’inglese e solo in un secondo momento dall’inglese al francese. Questo avviene per una maggior facilità di reperire i dati in inglese.

Il nuovo modello di Facebook, invece, si allena direttamente sui dati dal cinese al francese per preservare meglio il significato. M2M-100 – scrive Facebook nel proprio blog ufficiale – è addestrato su un totale di 2.200 “direzioni linguistiche”, ovvero 10 volte in più rispetto ai precedenti modelli multilingue incentrati sull’inglese. Lo sviluppo di M2M-100 migliorerà la qualità delle traduzioni per miliardi di persone, in particolare quelle che parlano lingue con poche risorse.

Con questo strumento, Facebook si pone l’obiettivo di abbattere le barriere linguistiche, unire le persone, fornire informazioni sempre più accurate sull’epidemia Covid-19 e proteggere gli utenti da fake news e disinformazione. Oggi Facebook realizza una media di 20 miliardi di traduzioni ogni giorno sul proprio feed di notizie: il nuovo sistema velocizzerà questo processo e le renderà ancora più accurate. Un’opportunità in più, per brand e aziende, per raggiungere (in modo più preciso) ancora più persone in tutto il mondo.