Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Osservatori e Ricerche

Osservatori e Ricerche

La classifica della reputazione online dei ministri ad aprile

Qual è la reputazione online dei Ministri italiani? Ecco i dati, aggiornati ad aprile, di Reputation Science (www.reputationscience.it), che su Lettera43.it conduce un osservatorio permanente per monitorare l’andamento del governo.

Il premier si conferma il più apprezzato dai social. Lo segue Salvini. Di Maio risale e torna nella top ten. 

Come spiega Andrea Barchiesi, co-founder di Reputation Science, «nel pieno del tumulto della campagna elettorale la crescita del premier Conte è stata esponenziale. È lui il protagonista di queste settimane e sono in molti ad aver sottolineato la sua metamorfosi da mediatore tra Lega e M5s a leader politico indipendente. Lieve miglioramento per Di Maio, che recupera quattro posizioni ed entra nella top 10. Stabile al secondo posto Salvini la cui crescita è rallentata dal caso Siri e dagli scontri interni al governo».

Giuseppe Conte: consolida il primato acquisito il mese scorso confermandosi il migliore del Governo sul web

Un altro mese sulla cresta dell’onda per il premier Conte, vero mattatore della scena politica italiana. La sua reputazione online sale a 133,7 (+24,9) distanziando di oltre 30 punti il vicepremier Salvini. Bene sul fronte interno, dalla gestione del caso Siri – a cui revoca l’incarico da sottosegretario – alla volontà di far costituire il ministero della Difesa parte civile nel processo per la morte di Stefano Cucchi. Bene anche in politica estera: fa visita all’emiro del Qatar, vola a Pechino per la conferenza sulla Nuova via della seta, è tra i protagonisti dei tavoli di lavoro per la risoluzione della crisi libica e incassa un tweet di apprezzamento dal Presidente Trump. Sempre più leader indipendente, conferma la sua volontà di chiudere presto con la politica. E piace anche per questo.

Salvini: la sua reputazione tiene, nonostante i battibecchi con Di Maio e le indagini su Sea Watch

“È lui il leader dei sovranisti europei”. A dirlo è Marine Le Pen, alleata del vicepremier in Europa. L’endorsement della leader di RN, i proclami sulla sicurezza e l’immigrazione, unitamente ad alcuni sondaggi che vedono la Lega primo partito in Italia, garantiscono a Salvini una discreta crescita nel punteggio reputazionale (+4), attestandosi a 101,2. Questa è però frenata dalle indagini per sequestro in merito al caso Sea Watch 3 e dal testa a testa con l’omologo Di Maio. Terreno di scontro: il 25 aprile, l’autonomia regionale, l’abolizione delle province, le scelte in materia economica, Roma e l’amministrazione Raggi. Molte le difficoltà nella gestione del caso Siri, ex sottosegretario ai Trasporti della Lega indagato per corruzione.

La classifica della reputazione online dei ministri ad aprile 2019.

Richiedi Report

La classifica della reputazione online dei ministri ad aprile

L’osservatorio permanente di Reputation Science sulla reputazione online dei ministri italiani.

Tutti i campi sono obbligatori

Ho preso visione dell'Informativa al trattamento dei dati*.