Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Osservatori e Ricerche?>

Osservatori e Ricerche

I primi 100 giorni del Governo Draghi. Nonostante il ‘silenzio’, cresce la web reputation del premier

Come è cambiata la reputazione online del Presidente del Consiglio Mario Draghi nei suoi primi 100 giorni di governo? Reputation Science ha analizzato la web reputation del premier da febbraio a maggio 2021. Nel periodo in esame, Mario Draghi è stato citato oltre 69 mila volte, con una distribuzione nel tempo tutt’altro che costante. Le citazioni online del premier, dopo un primo picco in corrispondenza del suo incarico a formare un Governo e del suo primo discorso alle Camere, hanno poi subito un netto calo in corrispondenza della scelta del premier di “non comunicare, ma di far parlare i fatti”.

Dopo 100 giorni di Governo, la reputazione online di Mario Draghi ha un valore di 38.214,97 R: un punteggio ottenuto, in grande parte, dopo che il premier ha rotto il suo iniziale silenzio, tanto da raddoppiare negli ultimi sessanta giorni. Per fare un confronto, siamo a livelli quasi 5 volte superiori rispetto a quanto ottenuto, nei primi tre mesi, da Giuseppe Conte alla sua prima esperienza governativa (7.873 R da giugno a settembre 2018). Segnale, anche, delle diverse posizioni di partenza dei due. Nel periodo in esame, il sentiment delle conversazioni associate a Mario Draghi è positivo(contenuti che esprimono un giudizio positivo) o neutro (contenuti dal tono informativo) nel 77% dei casi, mentre è negativo per il restante 23%.

I ministri più presenti sul web

Chi sono i ministri del Governo Draghi più citati online? Il più presente è il Presidente del Consiglio Mario Draghi: le conversazioni web e social che lo citano (69k) rappresentano il 30% del totale del Governo (224k). Al secondo posto, il ministro della Salute Roberto Speranza con 28k citazioni (13% del totale). Terzo gradino del podio per Andrea Orlando: il ministro del Lavoro, da febbraio a maggio, è stato citato 17k volte (7%). Non distante il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio (13k citazioni, 6% del totale), seguito dal ministro per i Beni e le attività culturali Dario Franceschini (11k, 5%). La prima ministra donna a comparare in ‘classifica’ è la responsabile degli Affari regionali e delle Autonomie Mariastella Gelmini, citata 8k volte negli ultimi mesi (3,4%).

Il confronto con i leader

Il Presidente del Consiglio Draghi vince il confronto (numerico) anche con gli altri leader politici. Nei primi 100 giorni di Governo, egli è stato citato oltre 69 mila volte. Il leader della Lega Matteo Salvini lo insegue a quota 41 mila, terza la sindaca di Roma Virginia Raggi con 34 mila citazioni. Appaiati al quarto posto, entrambi con 29 mila contenuti online da febbraio a maggio, l’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il nuovo segretario del Partito Democratico Enrico Letta. Quinto posto per Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia (22 mila), seguita da Matteo Renzi di Italia Viva (21 mila).

Richiedi Report

I primi 100 giorni del Governo Draghi. Nonostante il ‘silenzio’, cresce la web reputation del premier

Come è cambiata la reputazione online del Presidente del Consiglio Mario Draghi nei suoi primi 100 giorni di governo?

    Tutti i campi sono obbligatori

    Ho preso visione dell'Informativa al trattamento dei dati*.