Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Osservatori e Ricerche

Osservatori e Ricerche

Elezioni 4 marzo: la personalità social dei leader politici

  • Silvio Berlusconi, “Il poliedrico”, preferisce Twitter e parla di tutto, Italia e tasse in testa
  • Luigi Di Maio, “L’antagonista”, è l’unico che punta metà della comunicazione sull’attacco agli avversari
  • Matteo Renzi, “Il concreto”, parla alla platea social (la più ampia) di risultati e di avversari
  • Matteo Salvini, “Il bulimico”, comunica ad altissima intensità e frequenza, dal programma politico alla vita privata
  • Pietro Grasso, “L’istituzionale”, parla di programma politico e ha un alto tasso di engament
  • Giorgia Meloni, “La pasionaria, dà ampio spazio ad antagonismo e ai valori di partito

Sono questi alcuni dei dati principali che emergono dall’analisi condotta da Reputation Manager, principale istituto italiano nell’analisi e misurazione della reputazione online di brand e figure di rilievo pubblico, che ha analizzato la comunicazione (Twitter e Facebook, nel mese di gennaio) dei principali politici in vista delle elezioni del 4 marzo, al fine di capire come e cosa comunicano i canditati e indentificare la loro “personalità social”. Le modalità comunicative dei leader sono identificate in 6 macrocategorie: idee programmatiche, antagonismo, valori, slogan, risultati e sfera personale. Ogni esponente politico è stato identificato secondo il suo carattere comunicativo saliente.

 

Richiedi Report

Elezioni 4 marzo: la personalità social dei leader politici

Idee programmatiche (39%) e antagonismo (35%): sono queste le modalità di comunicazione social più utilizzate dai politici in campagna elettorale.

Tutti i campi sono obbligatori

Ho preso visione dell'Informativa al trattamento dei dati*.

Per Contattarci
Email: info@reputation-manager.it
+39 02 9285 01