Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Reputation Manager

Notizie in pillole sul digitale

Tik Tok: oltre 315 milioni di download nel primo trimestre 2020

Tik Tok: oltre 315 milioni di download nel primo trimestre 2020. È il dato più alto fatto registrare da un’app in un solo trimestre. La cinese TikTok è l’unica piattaforma social non americana ad avere un successo globale e questo rischia di porla al centro, insieme a Huawei, dello scontro politico tra Usa e Cina. Il Ceo Kevin Mayer (ex Disney), starebbe considerando l’ipotesi di cedere la piattaforma ad alcuni investitori americani, e il capo di ByteDance Zhang Yiming sembra confermare. Sarebbe una mossa senza precedenti in un mercato chiuso come quello di Pechino, mentre non si fermano le polemiche sulla presunta vicinanza della società al Governo cinese e all’uso politico dei dati degli utenti.

AL MERCATO DELLE MAIL. L’inchiesta de Il Giornale fa il punto sul giro d’affari intorno ai dati personali legati agli indirizzi e-mail. Ogni minuto nel mondo si scambiano 200 milioni di messaggi di posta elettronica per un totale giornaliero di 290 miliardi, un flusso di dati enorme che solo l’email marketing monetizza in 20 miliardi di dollari. Il costo della singola mail è molto variabile, e dipende dalla profondità delle informazioni sulla persona associate all’indirizzo elettronico, più dettagliato è il profilo più aumenta il costo, perché naturalmente per le aziende questa profilazione ha un valore preziosissimo. Ci sono però anche pacchetti di mail a 5 centesimi, ciascuno con migliaia di indirizzi. Il rischio è che questi dati possano finire in circuiti illegali nel dark web, sfruttati ad esempio per accedere ai codici di conti bancari e carte di credito.

BIDEN E LA METÀ DEL NASDAQ DI BEZOS & G. Nei giorni in cui Jeff Bezos guadagna 13 miliardi di dollari in una sola seduta a Wall Street, segnando un record che lo porta a un patrimonio di quasi 200 miliardi, grazie al meccanismo che consente alle big tech di crescere a dismisura e concentrare metà del valore totale dell’indice Nasdaq 100, il candidato Joe Biden vuole conquistare l’elettorato scosso dalla pandemia e dalle disuguaglianze crescenti puntando sull’aumento delle tasse ai redditi più alti. Una strategia che sembra pagare in un momento in cui i sondaggi lo danno in vantaggio (al 52%) rispetto a Trump (sceso al 40%).

ANTITRUST IS CHANGING FROM THE GROUND UP. L’analisi de Financial Times su come potrebbe cambiare radicalmente la politica antitrust statunitense se a novembre dovessero vincere i democratici, che da sempre, nei territori, si battono contro il monopolio di grandi aziende, e sono determinati a dare una svolta non solo rispetto alle big tech ma anche alla finanza e al farmaceutico.

Le vendite digitali hanno registrato un aumento di fatturato del 71% nel secondo trimestre rispetto all’anno precedente, il maggiore aumento riscontrato dal lancio dello Shopping Index di Salesforce, avvenuto sette anni fa. L’opzione “acquista online, ritira in negozio” si è rivelata un enorme vantaggio per i rivenditori e i siti che offrono questa opzione hanno visto i ricavi digitali del secondo trimestre crescere del 127% rispetto allo stesso periodo del 2019. I siti dei negozi fisici che non offrivano l’opzione di ritiro sono cresciuti del 54%. I tassi di conversione hanno raggiunto il 3% a livello globale, segnando un incremento del 35%.

Paparazzi senza scoop, i vip postano direttamente le foto su Instagram: due fotografi ricordano in un’intervista a Il Tempo gli anni in cui dovevano rincorrere i vip per rubare gli scatti,un lavoro che dopo i social e l’uso diretto che ne fanno i vip, praticamente non esiste più: “La cosa importante non era lo scatto ma arrivare a farlo. Oggi tutto diventa vecchio perché l’immediatezza è sui social”.