Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Reputation Manager

Notizie in pillole sul digitale: rassegna quotidiana di news sulle evoluzioni del mondo online

Notizie in pillole sul digitale

Rassegna quotidiana di news a cura di Reputation Manager sulle evoluzioni del mondo online



23 Settembre 2019

❯  Nel 2020 i lavoratori della gig economy saranno il 43% della forza lavoro USA ❯ 

Negli USA il 34% della forza lavoro al 2017 era già rappresentato dai lavoratori della “gig economy” e si prevede che la percentuale arriverà al 43% nel 2020.

20 Settembre 2019

❯  Amazon diventa un corriere, green ❯ 

Smazon ha reclutato 200 autisti fattorini in Germania per gestire direttamente le consegne. È questo il primo tassello del progetto per diventare un corriere.

19 Settembre 2019

❯  L’ultima mossa di Facebook per diventare uno Stato: avrà un suo tribunale ❯ 

All’ambizione di avere una sua moneta, Facebook aggiunge quella di fondare un suo tribunale, configurandosi di fatto sempre di più come uno Stato autonomo, con sue leggi. Facebook non avrà una Costituzione scritta, ma il tribunale, i cui giudici saranno inizialmente undici, poi 40, scelti da Zuckerberg tra personaggi di chiara fama, servirà per fare “giurisprudenza” attraverso sentenze che […]

18 Settembre 2019

❯  Un milione di recensioni su Tripadvisor sono state bloccate perchè false, il 91% scritto da proprietari e parenti ❯ 

Tripadvisor ha rivelato che su 66 milioni di recensioni pubblicate nel 2018 ne ha bloccato 1 milione perché fake.

17 Settembre 2019

❯  Gucci: primo calo di vendite in USA dal 2016 dopo bufera social su blackface ❯ 

La bufera social che l’anno scorso aveva travolto Gucci, rea di aver utilizzato lo stile blackface per promuovere i suoi maglioni, è costata al marchio di lusso molto più che una giornata storta: nel primo trimestre 2019 le vendite in Usa sono calate per la prima volta dopo tre anni, proprio a seguito della campagna di boicottaggio dei capi Gucci lanciata in segno di protesta e sostenuta anche da alcuni top influencer.

16 Settembre 2019

❯  Lo streaming sta sorpassando la pay tv ❯ 

Lo streaming sta diventando un piatto sempre più ricco: nel 2018 solo in Italia sono più che raddoppiati (dal 9 al 19%) gli utenti di video on demand.

13 Settembre 2019

❯  Huawei potrebbe vendere a una rivale occidentale i brevetti del 5G ❯ 

Huawei e licenze 5GHuawei potrebbe vendere a una rivale occidentale tutti i brevetti, le licenze, i codici e il know-how sul 5G. A dirlo è stato l’ad del colosso cinese in un’intervista all’Economist. Inoltre, la società acquirente sarebbe libera di modificare il codice sorgente e sarebbero quindi libere di “sviluppare le proprie tecnologie come meglio crederanno”. L’iniziativa permetterebbe […]

12 Settembre 2019

❯  Google vieta le pubblicità di cure mediche sperimentali ❯ 

Google e pubblicitàA partire da ottobre, si legge in una nota ufficiale del colosso americano, Google “vieterà la pubblicità relativa alle tecniche mediche non provate o sperimentali”. Amazon e antitrustAnche Amazon nel mirino delle autorità Antitrust Usa, che intendono stabilire l’esistenza o meno di abuso di posizione dominante del colosso di Bezos a scapito delle piattaforme rivali come eBay […]

11 Settembre 2019

❯  Si accende la sfida tra Apple, Google e Netflix su gaming e streaming ❯ 

Nuovo iPhoneDurante la presentazione del nuovo iPhone 11, grande spazio è stato riservato ai servizi del nuovo smartphone Apple. Apple Arcade, servizio in streaming per i videogiochi da 4,99 al mese, e Tv Plus, servizio per i contenuti originali in streaming per cinema e tv, in aperta concorrenza a Netflix. Inoltre, per battere i concorrenti […]

10 Settembre 2019

❯  Cambio di guardia a vertici di Alibaba, lascia il fondatore Jack Ma ❯ 

Il fondatore di Alibaba, Jack Ma, 55 anni, diventato l’imprenditore cinese più ricco al mondo, ha annunciato che lascerà la sua azienda con un passaggio di mano al nuovo ad Daniel Zhang. L’addio è stato previsto allo stadio Hangzhou Centro Olimpico davanti a 80mila persone. ISi chiama “Volfefe” ed è il nuovo indice creato da Jp Morgan per misurare […]

9 Settembre 2019

❯  Amazon sperimenta i pagamenti tramite palmo della mano ❯ 

Per eliminare le file alle casse dei supermercati, Amazon starebbe progettando di introdurre nella catena Whole Foods, acquisita nel 2017, un sistema di pagamenti tramite palmo della mano. Il sistema di basato su intelligenza artificiale riconosce l’utente a cui è associata una carta di credito e in pochi istanti effettua la transazione, riducendo i tempi di attesa. Facebook […]

6 Settembre 2019

❯  Facebook lancia il suo servizio di incontri ma continuano i problemi legati alla privacy ❯ 

Facebook DatingL’annuncio era stato dato durante l’F8 del 2018, la conferenza annuale organizzata da Facebook e destinata a sviluppatori e imprenditori. Ieri il lancio negli Stati Uniti e in altri 19 paesi: Facebook Dating è il nuovo servizio di incontri del social e sarà accessibile ai soli maggiorenni. Il prodotto, che farà concorrenza agli altri servizi di dating, farà leva […]

5 Settembre 2019

❯  Il valore della privacy tra minacce e molte lacune ❯ 

Facebook rinuncia al riconoscimento facciale In nome della privacy, Facebook rinuncerà al riconoscimento facciale automatico per suggerire di taggarci nelle foto. Saranno gli utenti a consentire esplicitamente di attivare o meno la funzione. Privacy e salute mentaleSecondo un recente studio di Privacy International, il 76.04% dei siti che in Francia, Germania e UK trattano di salute mentale contiene elementi […]

4 Settembre 2019

❯  C’è un’app cinese per sostituirsi agli attori (ma con limiti sulla privacy) ❯ 

Zao, la nuova app cinese che sfrutta la tecnica del deepfakeUscita il 30 agosto sugli store di app cinesi, Zao ha avuto un successo enorme. Grazie ad alcuni sistemi di intelligenza artificiale, quest’app è in grado di sovrapporre la propria immagine a quella degli attori di serie tv e film, creando video molto realistici. Facile e […]

3 Settembre 2019

❯  Anche il Pentagono contro le fake news ❯ 

Il Pentagono vorrebbe limitare la creazione e la diffusione delle fake news attraverso un software in grado di analizzare 250.000 post e articoli di giornale in pochi secondi. Per farlo, ha mobilitato la Defense Advanced Research Projects Agency, la struttura di ricerca inventò internet. I tempi di realizzazione sono però abbastanza lunghi (48 mesi) e […]