Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Reputation Manager?>

Notizie in pillole sul digitale

Il Codacons ha denunciato Chiara Ferragni per blasfemia

La Ferragni si veste da Madonna e viene denunciata per blasfemia. L’influencer Chiara Ferragni è finita al centro di una polemica di natura giudiziaria. Il Codacons ha denunciato l’influencer per “blasfemia” e “offesa al sentimento religioso” attraverso un esposto inviato alla Procura della Repubblica, al ministro per i Beni culturali Dario Franceschini e a Papa Francesco. A Ferragni viene contestato di aver collocato il proprio viso in una foto dell’affresco di Giovanni Battista Salvi che ritrae la Madonna con il bambinello fra le braccia.

Moda salvata dall’e­-commerce. I compratori italiani e internazionali che si stanno lasciando la fashion week di Milano alle spalle ne danno una valutazione positiva, soprattutto in termini di sforzo collettivo. Il dato positivo riguarda i budget per gli ordini delle collezioni primavera-­estate 2021, quelle appena presentate a Milano: grazie alle vendite online, sono stabili o addirittura in aumento rispetto all’anno scorso.

Corsi per le pmi verso l’Amazon day. Tra il 5 e 9 ottobre Amazon terrà corsi per lo sviluppo delle vendite online delle Pmi. Inoltre in tutto il mondo verranno investiti 85 milioni di euro in promozioni speciali durante il Prime Day e la stagione natalizia.

TikTok, giudice federale blocca (per ora) il bando di Trump. Un giudice federale Usa ha temporaneamente bloccato il bando di Donald Trump su TikTok. La decisione a poche ore dall’entrata in vigore del divieto di scaricare la popolare app.

Adolescenti, aumenta l’autolesionismo. Una delle conseguenze più preoccupanti dell’uso dei social riguarda gli adolescenti. Solo all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, se nel 2011 si sono registrati 12 casi di autolesionismo fra i minori, nel 2019 se ne sono registrati 245. Secondo i dati raccolti dalla Fondazione Carolina, che si occupa di contrastare i rischi legati al web fra i più giovani, il cyberbullismo dai mesi del lockdown a oggi in Italia è aumentato del 40%.