Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Reputation Manager?>

Notizie in pillole sul digitale

Facebook, Donald Trump sospeso per due anni

Allarme hacker per gli enti pubblici. “Circa il 95% dei server della Pubblica amministrazione italiana non sono in condizione di sicurezza”, ha detto Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale, durante il Festival dell’Economia di Trento. Sarà fondamentale proteggere i dati sensibili dei cittadini, che negli ultimi 15 mesi pandemici hanno fatto affidamento alla digitalizzazione in modo massiccio, anche attraverso strumenti come lo Spid.

Amazon sorpassa ancora i sindacati. Il 3 giugno la società americana ha dato il via alle vaccinazioni per i suoi dipendenti, ma senza informare prima i sindacati. “Quando lo abbiamo proposto -­ spiega Danilo Morini della Filt ­ ci hanno liquidati dicendo che lo stavano ancora abbozzando; poi, pochi giorni dopo, hanno fatto l’annuncio ufficiale”.

Internet dei ragazzi. 120 sono le volte in un giorno che un adolescente sblocca il suo cellulare per usarlo, come indica uno studio su 2 mila fra ragazzi e ragazze dagli 11 ai 18 anni dell’Osservatorio scientifico dell’associazione non profit Movimento etico digitale. Il 79% trascorre più di 4 ore al giorno sui social, ossia 28 ore a settimana, 120 ore al mese, due interi mesi in un anno. Uno su due dichiara che gli capita di “scattare”, cioè rispondere male se disturbato. Per quanto riguarda le app vince YouTube, mentre al secondo posto la messaggistica istantanea WhatsApp e al terzo posto il social network TikTok.

Poparazzi, il social anti Instagram. Il social senza selfie si chiama Poparazzi e sta provando a rivedere il clichè dei social network a base di pose innaturali e ritoccate di se stessi o di storie sulle avventure in vacanza, come avviene su Instagram. Niente autoscatto, non è contemplato l’utilizzo della telecamera frontale, su Poparazzi si possono pubblicare solo le foto degli amici, oppure di chi autorizza preventivamente la pubblicazione della propria immagine. Cioè, gli amici diventano paparazzi degli altri amici

Facebook, Donald Trump sospeso per due anni. Lo annuncia il social media, sottolineando che al termine dei 24 mesi gli esperti valuteranno di nuovo il caso. La decisione segue la valutazione del suo Board di Supervisione che, il mese scorso, aveva criticato la sospensione senza scadenza dell’ex presidente. “Data la gravità delle circostanze che hanno portato alla sospensione di Trump, riteniamo che le sue azioni costituiscano una seria violazione delle nostre regole che merita la maggiore sanzione. Sospendiamo i suoi account per due anni, a partire dalla data della sua iniziale sospensione il 7 gennaio di quest’anno”, afferma Facebook.

Accordo storico al G7 su tassazione grandi imprese, anche digitali. I ministri delle Finanze del G7 hanno raggiunto un accordo “sul principio di una aliquota globale minima del 15% per la tassazione delle grandi imprese, applicata Paese per Paese”, sarà valida anche per i colossi digitali. Secondo il Tesoro britannico, “le maggiori imprese globali, con margini di profitto di almeno il 10%, vedranno il 20% di tutti gli utili al di sopra di tale soglia riallocato e tassato nei Paesi dove effettuano vendite”.