Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Reputation Manager?>

Notizie in pillole sul digitale

Cyber attacchi nel mondo: in nove anni cresciuti del 440%

Cyber attacchi. Tra il 2009 e il 2018 c’è stato un aumento del 440% degli attacchi informatici nel mondo, il 30% viene dalla Cina e dalla Russia, il 26,3% ha come obiettivo gli USA (dati Spamhouse tecnlogy). Nell’ultimo mese gli attacchi si sono concentrati su  Teheran e Londra. Registi delle operazioni Israele e Russia. Si ruba di tutto. Dai dati personali a quelli sui vaccini, dai segreti militari ai conti correnti. L’approfondimento è di Panorama, che in questo numero dedica uno speciale anche al lato oscuro di Telegram: un pozzo senza fondo di violenza e pedopornografia, su cui la polizia ha già portato a termine diverse grandi operazioni, come “Pay to see” che ha scoperto un giro di immagini e video pornografici e pedopornografici prodotti da adolescenti e maggiorenni inviati in cambio di pagamenti su conti online. Ventidue gli indagati, tra cui due minorenni. Su Telegram si forniva un vero e proprio listino prezzi: la sexchat da 45 minuti in cui la ragazzina fa da schiava, 30 euro; per 20 euro 10 foto a scelta + video/audio osceni.

Il primo maxi processo ai big tech: Amazon, Facebook, Apple e Alphabet-­Google saranno chiamati tutti insieme per la prima volta davanti al Congresso per rispondere delle accuse di pratiche commerciali scorrette. L’audizione davanti al sottocomitato Antitrust della Camera arriva dopo un’indagine durata 13 mesi nel corso della quale queste aziende hanno consegnato al Parlamento 1,3 milioni di documenti. Non c’è da aspettarsi un atteggiamento remissivo da parte dei colossi: solo due giorni fa Facebook ha denunciato la Commissione UE, che l’ha sottoposta a un’indagine antitrust, al tribunale di Lussemburgo per violazione della privacy dei suoi dipendenti.

Twitter e i Trump ai ferri corti. Continua l’operazione di fact checking del social sui cinguettii della Casa Bianca, stravolta si tratta del figlio del Presidente che Twitter ha “limitato”  per 12 ore dopo aver condiviso un video che sosteneva i benefici della famigerata clorochina mostrando sedicenti “dottori americani in prima linea” ­ che non solo sponsorizzavano l’antimalarico, ma sminuivano l’efficacia della mascherina e del lockdown per contenere il coronavirus. Il portavoce del figlio di Trump ha accusato Twitter, ancora una volta, di  reprimere la libertà di espressione e fare un uso strumentale della moderazione per condizionare la campagna elettorale.

India: WhatsApp entra in banca. L’app di messaggistica di Facebook, che in India conta 400 milioni di utenti ufficiali, gestirà la comunicazione automatica di messaggi alla clientela privata di alcuni istituti bancari indiani, per il momento Icici Bank e Hdfc Bank. E sta pianificando di estendere il servizio a più banche.

Giù del 15% la raccolta pubblicitaria online nel primo semestre, ma giugno segna una ripresa di oltre il 22% (Osservatorio Fcp Assointernet). La vendita di libri è in ripresa a luglio (+2,5%), dopo il calo dei mesi scorsi dovuto alla chiusura delle librerie, anche grazie alle vendite online che durante il lockdown hanno raggiunto il 48% rispetto al 27% del 2019