Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Reputation Manager

Notizie in pillole sul digitale

Amazon sfida Ikea con la realtà aumentata

Amazon invade anche l’arredamento con la realtà aumentata
Ikea ha un nuovo competitor. Dopo aver invaso molti territori (dalla tv alle consegne postali), Amazon vuole diventare un player di primo piano anche nell’arredamento e lo fa attraverso la realtà aumentata con “Showroom”, una piattaforma interattiva dedicata con cui il cliente può creare il modello virtuale del proprio salotto di casa, personalizzarlo scegliendo complementi e colori, e naturalmente condividerlo sui social.

Alphabet in Canada investe in infrastrutture digitali e sociali 
Altra mossa interessante sullo scacchiere digitale è quella di Alphabet, la controllante di Google, che secondo il DowJones Newswire, starebbe stringendo accordi con la controllata Sidewalk Labs e il fondo pensionistico insegnanti dell’Ontario per investire in infrastrutture nell’ambito della mobilità avanzata, dell’energia, ma anche in infrastrutture digitali e sociali, per oltre 100 milioni di dollari di capitale proprio. Uno dei progetti più importanti della “Sidewalk Infrastmcture Partners” per un investimento di 1,3 miliardi di dollari sarà la riqualificazione di Quayside, quartiere di Toronto affacciato sul lago Ontario, per dotarlo di semafori smart e sistemi di gestione delle acque piovane tecnologici.

1,24 miliardi di cinesi sulla rete 4g
La popolazione cinese della rete 4g ha raggiunto quota 1,24 miliardi, che rappresenta il 78,2% del totale degli utenti di telefonia mobile, in crescita di 3,8 punti percentuali rispetto alla fine dello scorso anno.
The Wall Street Journal è entrato in possesso di una copia del “Burn book” di Amazon che, a quanto pare, da quando ha dovuto abbandonare l’idea di costruire il suo secondo head quarter a New York a causa delle proteste di politici e altre personalità, tiene traccia di tutti i detrattori e i commenti negativi ricevuti nel tempo

The Wall Street Journal svela il “burn book” di Amazon
The Wall Street Journal è entrato in possesso di una copia del “Burn book” di Amazon che, a quanto pare, da quando ha dovuto abbandonare l’idea di costruire il suo secondo head quarter a New York a causa delle proteste di politici e altre personalità, tiene traccia di tutti i detrattori e i commenti negativi ricevuti nel tempo.