Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Area Giornalisti

Area Giornalisti

Top Manager Reputation: in crescita Elkann, Ruffini, Bono, i Doris e Squinzi

 La classifica Top Manager Reputationl’osservatorio permanente realizzato da Reputation Manager, che ogni mese monitora la reputazione online delle figure apicali delle principali aziende italiane, relativa al mese di giugno, vede al primo posto Sergio Marchionne che fino a poco tempo prima della sua improvvisa scomparsa ha come di consueto animato il dibattito online grazie ai risultati conseguiti e ai piani per il futuro di FCA. Il manager a giugno totalizza un punteggio di 81,54, il più alto di sempre, in crescita di 2,13 punti rispetto alla rilevazione precedente. In primo piano per la sua identità digitale il riscontro positivo da parte di media e mercati dopo la presentazione del piano industriale, l’annuncio dell’azzeramento del debito di FCA e i piani di investimento nell’elettrico. Contenuti positivi inoltre riguardano l’annuncio del manager sull’arrivo del Suv Ferrari nei prossimi due anni e i risultati senza precedenti per Jeep, protagonista di una grande strategia di rilancio voluta da Marchionne, che ha sottolineato la crescita del marchio nel corso della cerimonia in cui è stata data in comodato d’uso gratuito all’Arma dei Carabinieri una Jeep Wrangler attrezzata per lavorare in spiaggia. Si è trattato della sua ultima apparizione pubblica.

Urbano Cairo è stabile al secondo posto con un punteggio di 74,35 (-0,65). L’identità digitale del manager è sempre caratterizzata da un’ottima articolazione di notizie ed eventi rilevanti:

  • Risultati finanziari 2017 positivi per il Torino
  • “La7 Roadshowper raccontare ii risultati positivi di La7
  • Sesto anniversario di F
  • Fuorigioco”, nuovo supplemento estivo della Gazzetta

Francesco Starace, AD di Enel, è in terza posizione con un punteggio di 67,45 (+0,53). Il manager, recentemente nominato Cavaliere del Lavoro, ha siglato due importanti risultati per Enel in America Latina:

  • Conquista di Eletropaulo, la prima società di distribuzione elettrica del Brasile, con il 70% dei consensi degli azionisti sulla sull’opa di Enel.
  • Acquisto del 21% di Unifit, il maggiore operatore di fibra ottica sudamericano

 

In crescita

John Elkan, Presidente di Fca, guadagna una posizione arrivando al quarto posto con un punteggio di 61,92 e un incremento di 3,79 punti. La sua reputazione è consolidata dai contenuti positivi relativi a:

  • Azzeramento del debito di Fca e previsioni di Elkann sul “futuro luminoso
  • Lancio di Exor Seeds un fondo di venture capital da 100 milioni di dollari che investirà in startup tecnologiche
  • Fondazione Agnelli fa nascere la scuola per imprenditori innovativi al Politecnico di Torino

Remo Ruffini, Presidente e AD di Moncler, sale al sesto posto guadagnando una posizione e realizzando un punteggio di 58 con un incremento di 3,07 punti, grazie soprattutto all’accelerata del titolo Moncler che da inizio anno segna un balzo del 58% dopo le dichiarazioni del manager sugli ottimi risultati del gruppo che “sta andando bene ovunque con sviluppo “double digit” sui mercati principali”. Ruffini, nominato Cavaliere del Lavoro, è tornato inoltre a parlare del progetto Genius, svelato per la prima volta a febbraio durante la fashion week di Milano, il modello “moda a tempo zero” che annulla le stagioni prevedendo una produzione di nuovi capi su base mensile, soprattutto per seguire i trend dei più giovani sempre in cerca di nuovi prodotti. Ruffini ha dichiarato a Reuters che un domani potrebbe essere esteso a tutta l’offerta Moncler, un’idea ambiziosa osservata ovviamente con molta attenzione nel settore.

Giuseppe Bono, AD di Fincantieri, ritorna in top 15 dopo alcuni mesi, salendo di dieci posizioni e arrivando al quattordicesimo posto con un punteggio di 51,13 e un incremento di 2,93 punti. L’immagine del manager nell’ultimo periodo ha goduto di una esposizione mediatica rilevante per la consegna della Seaview, “la nave più grande e tecnologicamente avanzata a essere stata progettata e costruita in Italia”. La nave è stata consegnata dall’amministratore delegato di Fincantieri alla Mediterranean Shipping Company in una cerimonia con i governatori di Friuli, Massimiliano Fedriga, e Veneto, Luca Zaia.

Ennio Doris, Presidente di Mediolanum, arriva in ventesima posizione con un punteggio di 48,76 guadagnando 11 posizioni e 1,83 punti rispetto alla rilevazione precedente. L’evento in primo piano per la sua identità digitale è l’inaugurazione della Casa della Consulenza a Milano, che riunirà tutti i family banker che operano sul territorio milanese. Nella stessa occasione Doris ha presentato anche i primi due spot di Banca Mediolanum realizzati da Armando Testa, che saranno on air per un mese con un investimento di 3,5 milioni di euro. Anche Massimo Doris, Ad di Mediolanum, raccoglie il riscontro positivo di queste novità insieme ai conti positivi di Mediolanum, guadagnando 14 posizioni e salendo al 43° posto con un punteggio di 44,92 (+2,02).

Da segnalare anche la crescita reputazionale dell’Amministratore unico di Mapei Giorgio Squinzi, che guadagna 12 posizioni raggiungendo il 39° posto con 45,77 punti (+2,27). L’imprenditore, che è anche patron del Sassuolo, a giugno è stato premiato con il diploma per meriti sportivi del Master in Sport business strategies, nato dalla collaborazione fra Verde Sport, Università Ca’ Foscari e Ca’ Foscari Challenge School. Squinzi infatti è un imprenditore che da anni investe nello sport, dapprima nel ciclismo con un team che ha fatto la storia nelle due ruote e quindi nel calcio, con il Sassuolo, capace di arrivare a consolidarsi nel massimo campionato italiano, affacciandosi alle competizioni europee, con uno stadio di proprietà e progetti solidi.

La classifica completa dei Top 100 manager è disponibile su: www.topmanagers.it

Per Contattarci
Email: info@reputation-manager.it
+39 02 9285 01