Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Reputation Manager?>

Fake news

Approccio FCM: una soluzione tecnologico-sistemica

Quali sono dunque gli strumenti per contrastare efficacemente le fake news?

Innanzitutto è necessario un cambio di paradigma, rispetto alle soluzioni adottate fino ad oggi. Serve una mentalità digitale. Le fake news sono in ogni luogo della rete: serve una tecnologia che le rilevi, chirurgicamente, e un sistema di contrasto che le disinneschi.

La soluzione sviluppata dal team multidisciplinare di Reputation Manager, costituito da ingegneri, data scientist, legal, comunicatori, denominata “Fake content mitigation”, già sperimentata dal Ministero della Salute sul tema dei vaccini, si basa su tre punti chiave:

  1. IDENTIFICAZIONE: identificare le fake news in tempo reale in qualsiasi luogo digitale
  2. CERTIFICAZIONE: analizzare e classificare le fake news in base a grado e veridicità
  3. CONTRASTO: contrastare le fake news nei loro luoghi di esistenza, attraverso eliminazione, modifica, deindicizzazione, inserimento argomentativo

Si tratta di una soluzione che richiede organizzazione e alta tecnologia. FCM è una disciplina operativa che ha regole proprie, richiede il coinvolgimento dell’azienda e trae beneficio dalla sinergia all’interno di un settore. L’azione di contrasto, infatti, per essere efficace deve essere verticale sullo specifico ambito. L’intelligence preposta alla rilevazione e all’identificazione dei contenuti deve essere infatti addestrata sullo specifico argomento, per essere in grado di captare l’informazione potenzialmente fake.

Certificazione da parte di un ente esterno accreditato. I contenuti rilevati come potenziali fake devono essere certificati da un ente terzo accreditato, super partes, attraverso l’attivazione di esperti verticali, in grado di verificare puntualmente ogni singolo contenuto rilevato attraverso uno scheduling ben preciso. È un passaggio fondamentale del processo.

Infine sui fake certificati parte l’intervento di contrasto che prevede diversi tipi di azioni, dall’interazione strutturata con i canali portatori di fake news per richiederne la rimozione, la de-indicizzazione, la neutralizzazione, fino all’azione legale nei casi più complessi.

 

Continua a leggere

FCM per il Ministero della Salute