Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Andrea Barchiesi?>

Il Management

Andrea Barchiesi

Ingegnere elettronico, è uno dei massimi esperti in Italia di analisi e gestione della reputazione digitale. Andrea Barchiesi fonda nel 2004 Reputation Manager, principale Istituto italiano nell’analisi e gestione della reputazione online di brand, aziende e figure di rilievo pubblico.

Negli ultimi dieci anni ha guidato progetti di monitoraggio e consulenza sulla reputazione online per aziende b2c e b2b, istituzioni, top manager e figure apicali di aziende leader nel mercato italiano.

Vincitore del Premio Nazionale dell’Innovazione 2011 conferito dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è stato Consulente Digitale presso il Ministero della Salute.

Docente in master e corsi universitari, ha fondato il primo Master italiano in Reputation Management (Università IULM).

Collabora con varie testate giornalistiche nazionali (Il Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, La Repubblica, Italia Oggi) dove opera per la diffusione della cultura digitale e per la promozione della ricerca e sviluppo come asset chiave per le aziende.  Tra le collaborazioni principali: Il Corriere della Sera dove ogni mese commenta i risultati del suo Osservatorio sui Top Manager in Italia con la migliore reputazione online; Prima Comunicazione dove cura la rubrica “Spiaggia Libera” dedicata ai temi caldi del mondo digitale, come privacy, identità digitale, reputazione online.

Autore dei libri:

La Tentazione dell'Oblio

La Tentazione dell’Oblio. Vuoi subire o costruire la tua identità digitale? (Franco Angeli, 2016) 

Una riflessione ampia sul ruolo dell’identità digitale nella sfera lavorativa e personale, il libro si rivolge a professionisti, manager e personaggi pubblici. Ma anche alle persone comuni, perchè per tutti oggi è fondamentale essere consapevoli di come gli altri ci vedono attraverso le informazioni sul nostro conto reperibili online, che sono oggi il nostro primo biglietto da visita.

Il libro parte dalla questione dell’oblio su Internet, diritto sancito nel 2014 da una sentenza della Corte di Giustizia Europea, che consente ai cittadini europei di chiedere la rimozione dai motori di ricerca di contenuti inadeguati o non pertinenti alla loro immagine attuale, e il tema viene poi inquadrato nel più ampio contesto della gestione delle informazioni personali sul web, della propria identità digitale, per rispondere a una domanda di fondo: vuoi subire o costruire la tua identità digitale?



Web Intelligence e Psicolinguistica. La dimensione emotiva nascosta del linguaggio online applicata al marketing e alla comunicazione

(Franco Angeli, 2012)

Un metodo innovativo che pone le basi di una nuova disciplina che consente di analizzare e progettare i contenuti in modo da suscitare nel target un set desiderato di emozioni. Un volume di rilevante interesse per ricercatori di marketing, marketing manager, psicologi sociali.


Marca, Internet e contrasto alla disinformazione. Tutelare il Brand, affrontare la crisi, quantificare il danno.

Centromarca (2019)

Il volume contiene indicazioni per prevenire e affrontare le criticità indotte dalla diffusione di notizie false sulle piattaforme digitali. All’interno contributi di Reputation Manager, Studio Previti e Lear.


Web Reputation e identità aziendale online: strumenti di tutela

Giuffrè (2019)

Il digitale e la rete, se ben utilizzati, rappresentano strumenti fondamentali per il business aziendale ma costituiscono, al contempo, un fattore di forte rischio per l’immagine e la reputazione dell’azienda, la quale può essere gravemente pregiudicata dalla diffusione on line di informazioni denigratorie, anche riguardanti i propri appartenenti, o, indirettamente, dalla commissione di altre attività illecite, quali, ad esempio, usi impropri e non autorizzati del brand, utilizzi abusivi dei nomi di dominio, contraffazioni del marchio, violazione dei diritti di proprietà intellettuale e atti di concorrenza sleale in genere. Per l’azienda, quindi, si impone la necessità di salvaguardare tale asset. Il primo passo, imprescindibile, è rappresentato dall’introduzione di nuovi processi aziendali e dall’impiego di risorse in grado di operare in team: dal monitoraggio costante del brand in rete, alle cosiddette azioni di ingegneria reputazionale  per consolidare l’identità digitale, fino alle azioni di tutela legale del brand.

A cura di: Andrea Barchiesi, Stefano Previti, Flaviano Sanzari


La definizione di “reputazione online” – Andrea Barchiesi su Enciclopedia Treccani.