Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

Osservatori e Ricerche

Osservatori e Ricerche

La classifica della reputazione online dei ministri a giugno

Qual è la reputazione online dei Ministri italiani? Ecco i dati, aggiornati a giugno, di Reputation Science (www.reputationscience.it), che su Lettera43.it conduce un osservatorio permanente per monitorare l’andamento del governo.

Come spiega Andrea Barchiesi, co-founder di Reputation Science: "Il dibattito politico della prima parte di giugno è stato influenzato dall’onda lunga dei risultati delle elezioni europee del 26 maggio. C’è stato un certo fermento nel governo, dove non sono mancate le discussioni su rimpasti e rapporti di forza da riequilibrare. Tra gli altri temi caldi, la manovra economica e le voci sulle possibili sanzioni europee all’Italia per debito eccessivo, il caso #SeaWatch 3 e l’assegnazione delle #Olimpiadi invernali 2026 a Milano-Cortina".

Giuseppe Conte: conferma la sua leadership con una crescita in doppia cifra

«Basta liti o lascio». Nel mese post elezioni europee Giuseppe Conte ha messo subito le cose in chiaro rivolgendosi ai due vicepremier minacciandoo le dimissioni in caso di mancata coesione nel governo. Salvini e Di Maio hanno risposto presenti e l’esecutivo è andato avanti. Anche grazie a questa decisa presa di posizione – apprezzata dai più – il presidente del Consiglio è rimasto stabile in prima posizione con un punteggio reputazionale di 200,96. Figura di riferimento per gli elettori italiani e interlocutore affidabile per gli altri leader europei, ha incassato dal Cio l’assegnazione a Milano e Cortina delle Olimpiadi invernali 2026 (ma non ha mancato di evidenziare come questa sia stata «una vittoria dell’Italia: un Paese unito e compatto») e ha rassicurato l’Unione europea sulla tenuta dei nostri conti rivendicando tuttavia la bontà dell’azione di governo sulle questioni economiche.

Matteo Salvini: sale ancora, ma occhio al Russiagate

L’impatto del Russiagate sulla reputazione di Matteo Salvini può essere valutato nelle successive rilevazioni, a giugno il vicepremier leghista si è mantenuto stabilmente al secondo posto con un punteggio di 120,94 (+7,98 su maggio). Il trionfo elettorale alle Europee ha avuto una propaggine isolana nel nostro Paese, con le vittorie dei candidati sindaci leghisti a Cagliari e Alghero. Il caso Sea Watch 3 ha polarizzato il dibattito tra i sostenitori della linea della fermezza, di cui Salvini è leader indiscusso, e quanti hanno apprezzato la disobbedienza civile di Carola Rackete. I dati sulla percezione degli utenti hanno premiato il ministro dell’Interno che sul terreno dell’immigrazione ha guadagnato buona parte del suo consenso. Si è preso l’endorsement di Valeria Marini («è un grande») e di Beatrix von Storch, vicepresidente del partito tedesco di estrema destra AfD, per cui il vicepremier italiano «meriterebbe il Nobel per la pace».

La classifica della reputazione online dei ministri a giugno 2019.




Sorry, no posts matched your criteria.

Per Contattarci
Email: info@reputation-manager.it
+39 02 9285 01